Assemblea informativa sulla formazione iniziale DM 616/17 e DM 59/17

La disciplina sulla formazione iniziale e sul reclutamento introdotta dalla L. 107/15 e dal decreto DM 59/17, presenta numerose novità rispetto alle regole del vecchio sistema dell’abilitazione e dell’immissione in ruolo.

La L. 107 è una pessima legge che disegna una pessima organizzazione della Scuola pubblica e come Flc Cgil continueremo a combattere per la sua cancellazione, ma purtroppo non la si può ignorare e si rende necessario conoscere i suoi meccanismi per evitare che produca ancor più danni. In particolare è indispensabile che il personale precario, che in tutti questi anni ha consentito e continua a consentire lo svolgimento regolare della funzione educativa pubblica, non si trovi invischiata in assurdi e tortuosi meccanismi giuridici che possano impedire di partecipare ai nuovi concorsi che dal 2018 consentiranno l’accesso al triennio di specializzazione e formazione e alla successiva immissione in ruolo.

Per questo, la Flc Cgil di Cagliari organizza una assemblea informativa che porti chiarezza in una materia che appare oscura e complicata, in particolare sulla questione dell’acquisizione dei 24 Crediti Formativi Universitari.

L’assemblea si terrà venerdì 15 settembre, presso la sala convegni della Camera del Lavoro Metropolitana CGIL di Cagliari, Viale Monastir 17 – ore 16.30.

Avviso

Giovedì 07 settembre 2017 gli uffici della FLC CGIL di Cagliari saranno chiusi. Le consulenze al pubblico sono rinviate a venerdì 08 settembre

Insufficiente l’organico sardo per il personale Educativo

La definizione dell’organico sardo per il personale Educativo determina una ulteriore pesantissima riduzione nella qualità del servizio scolastico pubblico isolano. Nonostante il numero degli studenti sia in costante crescita, l’organico assegnato per il nuovo anno 2017/18 è palesemente insufficiente a garantire il servizio in tutte le istituzioni scolastiche coinvolte nelle attività convittuali e semiconvittuali. L’intento fin troppo evidente è quello di spingere verso chiusure e accorpamenti.

Al Convitto di Cagliari le risorse assegnate, dopo anni e anni di sottodimensionamento del numero delle educatrici e degli educatori, continuano ad essere del tutto insufficienti e inadeguati per la realtà scolastica e per garantire l’offerta educativa al territorio.

Nell’assemblea di ieri, convocata dalle RSU del Convitto Nazionale di Cagliari, alla quale sono state invitate tutte le OOSS della provincia, il personale ha chiesto un intervento di tutti i sindacati a tutti i livelli, per una correzione immediata dei dispositivi di assegnazione degli organici regionali e per poter realmente garantire il diritto allo studio degli studenti sardi e la tutela delle lavoratrici e dei lavoratori.

in allegato il comunicato dell’Assemblea delle educatrici e degli educatori del Convitto Nazionale V. Emanuele II di Cagliari

assemblea 4 luglio