Aree a Rischio, a forte Processo Immigratorio e contro l’Emarginazione Scolastica per il 2012/2013… le sciocchezze dell’Intesa del 6 febbraio 2013

Come si sa è stata raggiunta un'intesa tra sindacati, esclusa la FLC CGIL, e il MIUR per il finanziamento per progetti "aree a rischio, forte processo immigratorio, emarginazione scolastica"…

… nella quale si prevede un acconto del 58,43%, sulla somma globale, agli USR: la quale somma è stata pesantemente ridotta del 23,8%…

 

All'U.S.R. Sardegna viene dunque attribuita la somma di € 854.155,24 pari al 3,46% di 24,66 mln di € disponibili…

 

Tale Intesa è figlia legittima dell'altra firmata il 30 gennaio 2013, la quale ultima è a sua volta figlia di quella scellerata e truffaldina del 12 dicembre 2012 che, come è noto, taglia il Fondo per il Miglioramento dell'Offerta Formativa (Mof) in maniera definitiva di 350 milioni di euro: anche queste non firmate dalla FLC CGIL…

 

 

Tra i tanti danni che queste micidiali Intese stanno riversando sulle scuole brillano anche le sciocchezze, come quella contenuta nell'Intesa ultima del 6 febbraio 2013…

 

Recita tale Intesa che " …[è stabilito] il termine del 25 febbraio entro il quale le scuole dovranno presentare ai competenti UU.SS.RR. i progetti definiti secondo  criteri, la durata, gli obiettivi di lotta all'emarginazione, stabiliti in sede regionale dai medesimi UU.SS.RR. e con l'indicazione dei risultati attesi…"…

 

Piccolo particolare: in Sardegna venne siglato il CCDR il 7 giugno 2012, pubblicammo la Circolare dell'U.S.R. Sardegna, il Formulario per la redazione dei Progetti e il testo del Contratto regionale il 15 giugno 2012; le scuole presentarono i progetti entro la prima decade di settembre 2012… l'USR Sardegna supponiamo abbia lavorato all'analisi e graduazione dei progetti (non sappiamo però)……

 

Si deve riaprire la contrattazione regionale?… Quando?… mancano pochissimi giorni alla scadenza… quel che è certo è che nessun sindacato è stato coinvolto… non la FLC CGIL della Sardegna almeno….

 

Dunque? … che devono fare le scuole?… rifare i progetti?… ripresentarli?… entro un tempo così ravvicinatissimo?… il 25 febbraio 2013 appunto!…

 

Un pò di buon senso per favore!!…

 

L'U.S.R. Sardegna invece di mandare in giro nota e testo intesa (roba di questi giorni) e  creare notevole confusione nelle scuole poteva ben relazionarsi direttamente con i Dirigenti Scolastici delle scuole  che già avevano presentato i progetti, chiedendo loro magari di rifare il punto sul profilo finanziario dei progetti presentati e ormai acquisiti…

 

Questo abbiamo già detto, apertis verbis, al Direttore Generale…

Allegato Dimensione
Aree a Rischio Nota Miur prot995_13 del 12 febbr 013.pdf 1.21 MB
area_rischio Intesa del 6 febbr 013.pdf 2.09 MB
IntesaMIUR OO SS -30-gennaio-2013-assegnazione-Acconto MOF.pdf 697.17 KB
CCNL scuola-IPOTESI reperimento-risorse-ripristino-scatti-di-anzianita-del-12-dicembre-2012.pdf 440.83 KB

Dimensionamento Rete Scolastica Comune di Cagliari…… proprio non và…

  La FLC CGIL di Cagliari prende oggi posizione sulla Proposta di Dimensionamento della Rete Scolastica che il Comune di Cagliari ha elaborato e presentato nell'incontro  con i sindacati del 29 gennaio 2013…

 

In allegato la dettagliata contestazione sulla proposta che, peraltro, dovrebbe essere ufficialmente presentata alla "Conferenza Provinciale di apertura dei lavori", convocata dall'Assessore Provinciale alla Publica Istruzione ed Edilizia Scolastica della Provincia di Cagliari  per il 15 febbraio 2013…

Allegato Dimensione
flc cgil Cagliari riflessioni proposta dimensionamento scuole comune cagliari 12 febbr 013.pdf 81.55 KB
Prov CAGLIARI Confer Dimensionam Rete Scolasttica 15 febbr 013.pdf 62.02 KB
Prov CAGLIARI Confer Dimensionam Rete Scolasttica RETTIFICA ORARIO 15 febbr 013.pdf 55 KB

Commento… da integrare con quello dello scorso anno … delle emanate Linee Guida per il Piano Regionale di Dimensionamento Scolastico a.s. 2013/2014…

Su le "Linee guida per il piano dell’offerta formativa, di ridefinizione e di dimensionamento della rete e delle istituzioni scolastiche per l’anno scolastico 2013/2014”… uguali, come i due disegni infantili rovesciati, a quelle dell'anno scorso….

 

Già l’incipit denuncia proprio quella pigrizia intellettuale di cui abbiamo già detto nella precedente notizia: dati di analisi neppure aggiornati con più recenti pubblicazioni come Rapporto CRENoS 2012, Legambiente Ecosistema Scuola 2012, lavori e pubblicazioni, anche del MIUR, sulla dispersione scolastica sempre del 2012 e altre…

 

 

 

In dettaglio…

 

… Piacerebbe sapere quale è il triennio di riferimento degli “esposti principi generali”: comprende anche il 2012/2013, c’era scritto anche l’anno scorso, o contempla anche il 2015/2016?…

 

Perché si continua a sostenere la necessità di “completare il processo di verticalizzazione negli istituti del primo ciclo di istruzione?…

… Le stesse Linee con prosopopea citano la sentenza della C.C. n° 147/2012 che ha dichiarato incostituzionale la norma, dell’art. 19 comma 4 D.L n° 98 del 6 luglio 2011 come modificato dalla Legge 183/2011, che imponeva l’obbligatoria ed immediata costituzione di istituti comprensivi, per giunta con una "soglia numerica di 1000 alunni"…

 

Né la stessa nota MIUR n° 2660 del 28 dicembre 2012, assunta supinamente dalle Linee, fa alcun accenno a tale obbligo…

 

… Anzi tale nota assume i contenuti della bozza di Intesa, già pubblicata, e invita a porre a base della programmazione della rete scolastica proprio i criteri in tale bozza definiti, vieppiù in quella più recente bozza che dovrebbe essere firmata oggi e che pubblichiamo…

.. Invece la Regione la tiene, l'Intesa, in non cale

Bisogna dire che dal REPORT della Seduta della Conferenza Unificata del 7 febbraio 2013 risulta che la "Conferenza Unificata, presieduta dal Ministro per gli affari regionali, il turismo e lo sport, ha esaminato e discusso i seguenti punti all’ordine del giorno, con gli esiti indicati: … omissis…  3. Intesa relativa al dimensionamento della rete scolastica. RINVIO."

 

Precisiamo, per inciso, che la Nota del MIUR è contestata dallo stesso Coordinamento delle Regioni… del quale sembra quasi che la Sardegna non faccia parte…

 

Per fortuna appare eliminata la “sospensione dell’attivazione dei nuovi indirizzi nella scuola secondaria di secondo grado”…

 

Sparito letteralmente ogni riferimento all’Educazione degli Adulti (CPIA)…

… eh gia!… forse sarebbe meglio dire che la recente bozza di Intesa Stato Regioni ha previsto il dimezzamento tout court dei Centri Provinciali di Istruzione per gli Adulti: da 107 a 55 in tutta Italia…

… rispetto all’impegno preso con le Linee precedenti di un CPIA per ognuna delle otto province, grasso che cola se riusciamo ad averne un paio, dubitando fortemente che si arrivi  a quattro per tutta la Regione…

… anzi per non correre il rischio nelle Linee non se ne parla punto…

 

Previsione della Istituzione dell’ITS sulla mobilità sostenibile di cui alla Deliberazione della Giunta Regionale n° 42/51 del 23 ottobre 2012…

… bah!… se va come per la attuazione delle delibere della regione sul dimensionamento della rete scolastica degli scorsi anni stiamo freschi…

 

Superare definitivamente il modello degli Istituti Globali… cioè, si eliminano quelli attualmente esistenti?…

 

Almeno non appare più il nome della Gelmini e l’ideologico sostegno alle sue controriforme… dato il riferimento più asciutto alle norme in vigore…

Sempre presente, anzi urlato, il riferimento alla sentenza della Corte Costituzionale n 200 del 2009 che per la Regione significherebbe una “importante apertura verso una nuova definizione di organici stabiliti su competenza regionale” … tralasciando l’italiano, cosa significa?…

Dunque, secondo l’Intesa, alla Sardegna, qualunque cosa faccia, spetteranno 267 Dirigenti Scolastici… dei CPIA allo stato nessuna traccia…

Ciò significa un parametro medio di costituzione delle Autonomie Scolastiche di 800 alunni , come già detto

Se salta il vincolo previsto dal comma 5 dell’art 19 della Legge 183/2011 per cui autonomie scolastiche con meno di 600/400  alunni non hanno la dirigenza scolastica e dunque, fermo l’organico regionale, i dirigenti scolastici possono avere autonomie con qualsiasi numero…

Se la regione, “…tenuto conto delle condizioni di disagio legate a specifiche situazioni locali…”, e chi le stabilisce?, “… definisce modalità e i criteri per la distribuzione delle risorse di personale…”…

Allora, può essere che avvenga per volontà assessoriale uno spacchettamento territoriale del monte organico di 267 D.S. così da comportare che la assegnazione dei dirigenti scolastici alle scuole sia molto variegato da zona a zona, con differente presidio organizzativo del territorio, con vincoli di mobilità, differenza di complessità di incarico, etc…, con tutto ciò che consegue anche sul versante contrattuale…

 

Informiamo che ormai gli Uffici Scolastici Provinciali non esistono più si chiamano:
Ambito territoriale per la provincia di CAGLIARI – UFFICIO V
Ambito territoriale per la provincia di SASSARI – UFFICIO VI
Ambito territoriale per la provincia di NUORO – UFFICIO VII
Ambito territoriale per la provincia di ORISTANO – UFFICIO VIII

 

Viene eliminato il riferimento all’Allegato al Piano di Sviluppo rurale 2000-2006 che individua regionalmente le zone montane e svantaggiate.. un altro residuo di autonomia spazzato via…

 

Spazzato via il riferimento normativo sulla obbligatoria costituzione dei comprensivi di 1000 alunni, resta la cogente indicazione regionale a procedere in tale direzione, a “completamento del 100% della verticalizzazione degli Istituti”: con ciò tradendo anche le note ministeriali sull’argomento che avevano riconosciuto la necessità di rispettare la “storia” del territorio anche per quanto attiene la tipologia dei modelli organizzativi delle autonomie scolastiche…

Sparita l’odiosa tabella numerica imposta lo scorso anno dal Ministero…

 

Spariti quei criteri che consentivano il mantenimento “delle autonomie in sofferenza numerica”, per le  secondarie di secondo grado,  a garanzia della sostenibilità ed efficacia della offerta formativa…
… deve essere cambiata la geografia socio-politico-economica della Sardegna…

Eh!, ma La Regione si riserva… ahinoi!!…

 

… lasciamo il crono programma…. per carità di patria…

.. spariscono gli … “atti d recepimento di province e Comuni”… Ah! Sapere cos’erano!….

 

Per il resto vedi il commento alle Linee dello scorso anno….

Allegato Dimensione
Intesa Stato Rgeioni Bozza Dimensionam 21 genn 013.pdf 2.34 MB
Coordinam Regioni Nota A00GRT-S di 11 genn 013.pdf 800.33 KB

Personale della Formazione Professionale di cui alla L.R. n° 47/79… è tempo che la Regione assuma impegni e onori quelli già presi… chiesto un incontro all’Assesssore Regionale del Lavoro e della Formazione Professionale…

 La FLC CGIL della Sardegna pone di nuovo con forza il problema riguardante la novantina di persone del settore della F.P. che sono stati abbandonati a se stessi…

 

… Dagli Enti di Formazione in primo luogo che nonostante continuino a gestire vecchie e nuove azioni formative del Piano Regionale si sono liberati senza scrupoli del personale noto come Legge 47

 

… Enti che hanno chiesto Cassa Integrazione a go go, mai ne hanno riassunto uno anche se avevano corsi per milioni di € (nonostante le puntuali previsioni del Contratto Nazionale e persino delle Circolari amministrative della Regione), li hanno persino licenziati, costringendoli alla mobilità in deroga…

 

… Dalla Regione che mai ha effettuato severi controlli sull'uso delle risorse pubbliche date agli Enti per gestire le azioni del Piano Regionale di Formazione, sulla mancata riassunzione del personale di cui alla L.R. n° 47/79, sulla proliferazione di nuove assunzioni più o meno mascherate…

 

Una Regione che non ha mai neppure onorato i suoi impegni… come quelli presi nel Verbale di accordo siglato con i sindacati nel lontano 10 novembre 2010…  e che, appena, garantisce fondi per gli ammoritizzatori sociali fino a giugno 2013…

 

…Ora finalmente consiglieri regionali e Consiglio prendono atto del dramma in cui versano queste persone e le loro famiglie e sembrano promettere azioni di "stabilizzazione"… era ora!!…

 

Noi le pretendiamo e chiediamo un immediato incontro all'Assessore Regionale per "vedere" se si tratta di un bluff in zona elettorale o qualcosa di serio che dia una concreta speranza di lavoro e di futuro al personale che rappresentiamo…

Allegato Dimensione
comunic n 662 FLC CGIL Sardegna dati pers l 47 ASS LAV RAS FEBBR 013.pdf 51.03 KB
AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA DOCUM – CGIL CISL UIL 28 genn 013.pdf 142.1 KB
Formazione professionale comunic cgil sarda 15 genn 013.pdf 20.69 KB
Fondi Per lavoratori legge 42 e 47 CGIL CISL UIL 15 genn 013.pdf 124.35 KB
Reinserimento Pers CIGS MOB CGIL CISL UIL 1 febbr 013.pdf 171.82 KB
CIGS MOB Rich Inc Asses Liori CGIL CISL UIL 1 febbr 013.pdf 133.29 KB

Diritto allo Studio (150 ore): pubblicate con grandissimo ritardo, siamo a febbraio, le graduatorie, ANCORA Provvisorie, dei beneficiari….

Pubblichiamo, come ogni anno, le graduatorie, che sono ancora provvisorie, dei beneficiari del diritto allo studio per l'anno soalre 2013…

 

Sottolineiamo il grande ritardo con cui questo USR Sardegna provvede sulla materia, ledendo i diritti del personale della scuola che per tutto il mese di gennaio non hanno potuto, e ancora oggi non possono, godere del diritto allo studio…

 

Un USR, che spesso straparla dell'importanza della formazione e dell'aggiornamento, alla prova dei fatti, nega l'aggiornamento e la formazione tenacemente e faticosamente perseguita autonomamente dal personale della scuola…

 

Abbiamo già detto del tentativo dell'USR che ha cercato per mesi, l'unica cosa per cui ci ha cercato, di ridurre tale diritto inventandosi lacci e lacciuoli per impedirne la concreta usufruizione..

 

Solo grazie alla nostra tenace opposizione ciò è stato imepdito: ora bisogna vigilare per imepdire che nel concreto questi tentativi trovino pratica attuazioe…

 

Che trovi applicazione il contratto regionale: almeno quello che gli altri sindacati hanno firmato da soli e che aveva già ridotto la portata di quell'originario contratto regionale, frutto della forte iniziativa della FLC CGIL della Sardegna, che era uno dei più avanzati nella penisola (comprese le isole)….

Allegato Dimensione
AT CA Decr n 1164 Benef provvis del 1 febbr 013.pdf 137.78 KB
AT CA Decr n 1164 Benef provvis del 1 febbr 013 Allegato.pdf 10.65 KB
AT CA Decr n 1164 Benef provvis del 1 febbr 013 Educatori.pdf 36.96 KB
AT CA Decr n 1164 Benef provvis del 1 febbr 013 Infanzia.pdf 42.27 KB
AT CA Decr n 1164 Benef provvis del 1 febbr 013 Primaria.pdf 54.23 KB
AT CA Decr n 1164 Benef provvis del 1 febbr 013 Second 1° gr.pdf 47.87 KB
AT CA Decr n 1164 Benef provvis del 1 febbr 013 Secon II° gr.pdf 53.4 KB
AT CA Decr n 1164 Benef provvis del 1 febbr 013 ATA.pdf 39.75 KB
AT SS Decreto n 647 Benefic Provvis 30 genn 013.pdf 113.52 KB
AT SS Decreto n 647 ALLEG Graduatoria Provvis Sc Infanzia e Primaria 30 gen 013.pdf 93.7 KB
AT SS Decreto n 647 ALLEG Graduatoria Provvis Sc Second I° gr 30 gen 013.pdf 69.16 KB
AT SS Decreto n 647 ALLEG Graduatoria Provvis Sc Second II° gr 30 gen 013.pdf 108.41 KB
AT SS Decreto n 647 ALLEG Graduatoria Provvis ATA 30 gen 013.pdf 54.43 KB
AT NU decreto n 65 Benefic Provv 9 genn 013.pdf 99.69 KB
AT NU decreto n 65 ALLEG Graduat Benefic Provv 9 genn 013.pdf 74.11 KB
AT OR decreto n 426 Benefic provv 4 febbr 013.pdf 54.69 KB
AT OR decreto n 426 ALLEG Graduat Benefic provv 4 febbr 013.pdf 58.26 KB